Archivio mensile:dicembre 2013

Orecchini ad intreccio

Standard

orecchini intreccio

Li consiglio vivamente a chi, pur essendo principiante, vuole iniziare ad allargare le proprie possibilità.

Lo schema è semplice e di sicuro già visto, ma la lavorazione è leggermente diversa, in quanto non si usa il classico filo, ma quello metallico; nel mio caso ho utilizzato del filo di rame argentato,  più sottile (credo)  del consigliato Artistic Wire 24 gauge.

L’unica difficoltà consiste nel rientrare appunto con il filo metallico nella prima delle 4 perline 11/0  in modo da formare una specie di fiorellino (nella foto bianco): bisogna prenderci la mano, insomma…Al terzo tentativo è andata!

orecchini intreccio

Per il resto, il tutto procede molto rapidamente e in men che non si dica sono terminati ed indossabili. Io non me la sono sentita di appendere una ulteriore goccia finale perchè – monachella compresa – raggiungono i 7 centimetri e mi sembrava già una bella lunghezza.

Chi ha trovato interessante questo tipo di lavorazione può cominciare ad approfondire il discorso su cosa significhi gauge, che purtroppo si trova spesso nei siti americani, QUI .

Avevo dimenticato i saluti. Rimedio subito.

Alla prossima. T

Annunci

Bracciale perline

Standard

Titolo semplice semplice per un oggetto semplice, ma d’effetto e piacevole da indossare.

bracciale perline

Ho da poco scoperta questa prolifica signora russa/americana (suppongo, visto il nome e il cognome) che pubblica a ripetizione dei video spesso interessanti.

La tecnica per realizzare questo braccialetto è praticamente uguale a quella mostrata nel post precedente, anzi ancora più immediata, perchè mancando l’inserimento di una perlina 11/0 non si forma la spirale,  ma la lavorazione procede dritta a formare una sorta di colonnina.

Il progetto originale prevede l’inserimento a mo’ di distanzieri di bugles, ma per ben due volte mi hanno tagliato il filo per cui ho dovuto ripiegare su cristalli in un colore di contrasto con il bianco dominante.

bracciale perline

Si tratta di un lavoro molto veloce e davvero senza alcuna difficoltà e lo consiglio vivamente a chi vuole realizzare qualcosa di rapido e gratificante. Tra l’altro i sottotitoli in inglese sono sintetici e chiari.

Un unico consiglio: studiare bene il rapporto filo/misura delle perline per evitare che il filo si veda troppo.

Alla prossima….Sono tornata!!!! T