Archivio mensile:agosto 2013

Iniziare e finire un lavoro con le perline – Bracciale elastico

Standard

Oggi vorrei rispondere ad almeno due delle domande che vengono poste più di frequente.

La prima è  come iniziare e chiudere un lavoro fatto con le perline. Questa è la mia esperienza e come tale ve la passo.

Indipendentemente dal fatto che il mio lavoro sia interamente realizzato con le perline o che voglia limitarmi ad un segmento più corto a cui aggiungere altro materiale, per esempio delle catene da qualche tempo metto in pratica un sistema semplicissimo. Proprio all’inizio del lavoro con 6 perline 11/0   (del colore  che poi userò all’interno lavorazione o che si abbini bene e non di misura più piccola perchè bisogna ripassare più volte il filo) formo un cerchietto, un’asolina.

asolina1

asolina2

asolina3

Se è possibile unisco i due capi di filo con un cappietto (così non ho nemmeno più il problema della coda di filo ) e in ogni caso ripasso più volte per fortificare; poi inizio il lavoro normalmente.

La stessa cosa alla fine, ripassando sempre all’interno delle perline per renderle più robuste. A queste asoline attacco gli anellini che mi permettono o di terminare con la chiusura o  prolungare con  una catena.

Secondo richiesta, gettonatissima: il bracciale elastico, Ne ho già parlato e ho lasciato un link; mi è venuto in mente, però, un altro tutorial  – sempre in inglese, ma i passaggi si capiscono benissimo – con cui realizzare un bracciale piatto: veloce e di soddisfazione.

Visto che sono in tema di precisazioni, ricordo che in questo  stesso video, più o meno intorno al minuto  5 e 40 secondi si vede bene il cambio di filo che da qual momento io utilizzo sempre, con qualunque tipo di filo.

Alla prossima. T

Annunci

Segnalibro

Standard

Permettetemi di produrre ancora oggettini poco impegnativi e poi giuro che passerò alle cose serie…

segnalibro

 

Da tempo desideravo fare questo tipo di segnalibro, ma mi mancava la base metallica: finalmente l’ho trovata e ho provato a mettere insieme un po’ di perle e catenelle. Ho visto tanti esempi in rete, ma alla fine ho assemblato seguendo il mio stile.

Secondo me, vista l’estrema semplicità della realizzazione, è fondamentale puntare sulla qualità del materiale; quindi madrepora, perle e pietre dure per il momento, in attesa di qualcosa di più pregiato. A fine settembre a Torino c’è l’appuntamento con Manualmente e sono sicura che lì si esaudirà anche la seconda parte dei miei desideri.

Alla prossima. T

Bracciale a più fili

Standard

Da sempre amo le variazioni e quindi guardo con un certo interesse le nuove tendenze di realizzare braccialetti a più fili, uno diverso dall’altro . Questo ne è un piccolo esempio:

bracciale_multifilo

 

braccialetto_multifili

 

 

Pur rimanendo sulle sfumature del verde, ho agganciato su una chiusura metallica magnetizzata 5 fili di 16,5 cm l’uno  di perline, perle, chips di dimensione diversa. All’inizio e alla fine di ogni filo ho inserito schiaccino e  salvafilo (wire-guardian) che poi ho collegato alla chiusura con un anellino.

Il risultato è un oggetto disinvolto e molto portabile: insomma un evergreen in tutti i sensi.

Siccome ne ho approfittato per eliminare materiale rimasto in piccole quantità, in un caso addirittura non era sufficiente e allora ho aggiunto un inserto di cristalli trasparenti molto luminosi.  Se si deve variare….

Alla prossima. T

Braccialetti e mercatino

Standard

Avevo promesso qualche suggerimento per realizzare oggettini facili e remunerativi come soddisfazione personale ed eccone qua due esempi: i bellissimi Mingles di Sabine Lippert, (e ancora una volta devo ringraziare Lufantasygioie)

 

mingles

 

e i braccialetti ottenuti con la tecnica Nepal Chain Stitch (qui un tutorial, ma ne esistono parecchi anche con leggerissime varianti, purtroppo non ne ho trovati in italiano) leggeri, sottili ed eleganti come pizzi:

nepal_stitch1

 

Mentre per i Mingles le possibilità di combinazione sono praticamente infinite, per i secondi si può solo giocare con i colori.

Ho prodotto in abbondanza braccialetti di questo tipo perchè dovevo partecipare all’unico mercatino previsto per la stagione e, si sa, il materiale non è mai abbastanza…

 

mercatino2013

 

Guardo la foto e riconosco le mie creazioni, come fossero figli miei, anche quelli che purtroppo o per fortuna se ne sono andati via…

Alla prossima. T

Piano di lavoro

Standard

Nel senso proprio di un piano dove poter lavorare senza perdere e disperdere troppe perline. Questo post è stato caldamente suggerito dal gentile consorte che stufo per le continue ricerche sul pavimento non del Santo Graal ma di decine di perline un bel giorno mi ha portato a casa questa:

piano lavoro_perline

Una teglia per alimenti che misura 50X30 e costa meno di 3 euro. I successivi passaggi sono ovviamente facoltativi e l’ultimo è assolutamente da evitare…

pianolavoro_perline2

pianolavoro_perline3

 

Trippi

 

Devo ammettere che il tutto è molto comodo, portabile da una stanza all’altra e non si  perde QUASI più niente,

Alla prossima T