Archivi tag: liquore fatto in casa

Limoncino

Standard

Oggi fa troppo caldo e non ho voglia di lavorare con le perline. Meglio rinfrescarsi con una ricetta da bere.

Eccola. Anche in questo caso non ricordo chi me l’abbia passata…

Occorrono un chilo di limoni (o aranci o mandarini o misto di agrumi), un litro (ahinoi)  di alcool da liquore,  un litro d’acqua e 700 grammi di zucchero.

Pelare i limoni (o gli aranci) facendo attenzione a non lasciare la parte bianca (albedo??). Mettere le bucce  in infusione nell’alcool per 2o giorni, scuotendo giornalmente il contenitore: passato questo tempo l’alcool avrà preso colore. Togliere le bucce colando il liquido.

Far bollire l’acqua, sciogliervi dentro lo zucchero mescolando con un cucchiaio e senza far bollire. Lasciare raffreddare. Unire l’alcool aromatizzato ed imbottigliare.

Per le ETICHETTE sui vasetti o sulle bottiglie consiglio caldamente di guardare qui.

Buona digestione! T

Annunci

Nespolino

Standard

Aggiungo di corsa la ricetta  per fare un liquore casalingo. Mia mamma aveva uno straordinario pollice verde: lasciava cadere un nocciolo o  l’avanzo del piatto in cui si era condita l’ insalata  in un vaso qualunque e di lì a poco nasceva una piantina   E così sui nostri terrazzini affacciati sulle ardesie dei  tetti della vecchia Genova svettavano alberi di nespole, piante di pomodori …nati per caso.

Occorrono 120 noccioli di nespole che vanno progressivamente raccolti e fatti seccare al sole per parecchi giorni finchè non perdono la pellicola scura  con una semplice pressione delle dita e all’interno risultano tostati. Si mettono poi in infusione in un vaso con mezzo litro di alcool,  3/4 di  litro d’acqua e 750 grammi di zucchero per almeno un mesetto. Ogni due/tre giorni ricordarsi di agitare, capovolgendo il contenitore.

Ho provato anche la variante con i noccioli di pesca; accettabile, ma il nespolino è migliore.

Per le ETICHETTE sui vasetti o sulle bottiglie consiglio caldamente di guardare qui.

La curiosità ti porta a: