Archivi tag: bracciale elastico con perline

Braccialetto (ultimo) in filo elastico

Standard

Perchè ultimo? Perchè bisogna andare oltre e anche se è sempre piacevole fare questo tipo di oggetti (che tra l’altro piacciono e si vendono!!!), occorre tassativamente tentare nuove strade.

bracciale filo elastico

E allora perchè questo post? Risposta: perchè ho trovato l’unica indicazione veramente utile, cioè quale misura di filo elastico tagliare per ottenere un braccialetto giusto.

Ecco la ricettina magica (che mi sono permessa di tradurre  in centimetri):
misurare il proprio polso – aggiungere 1,27 cm – poi aggiungere 7,62 cm

Ad esempio il mio polso è 17 cm + 1, 27 = 18,27. Ora a 18,27 si aggiungono 7,62 cm per un totale di 25,89 cm . Quindi la misura ottimale è circa 26 centimetri di filo elastico, che ovviamente andrà riempito per circa 18/19 cm (per essere esatti, la misura del polso + 1,27 cm) con i componenti prescelti, mentre il resto, suddiviso sui due lati,  servirà per stringere con i nodi.

Sempre per dovere di correttezza vi metto il link per il bracciale in questione e relative spiegazioni.

Alla prossima con anelli! T

Annunci

Bracciale elastico

Standard

Ogni tanto getto un occhio sulle richieste e una delle più gettonate, e a cui finora non c’era risposta da parte mia, è questa:

bracciale elastico

Non c’era risposta perchè questo braccialetto non c’è più: è stato uno dei primi e ha preso da tempo un’altra strada e poi siccome mi piace impegnarmi in  esperienze sempre nuove non l’ho più rifatto. Però…

Però ho conservato il link e questo salva tutto. Ho controllato e la gentile fanciulla –  inglese? americana? raffreddata? – è sempre lì su you tube a muovere le manine per comporre (non usa nemmeno l’ago)  una semplicissima spirale a cui attacca in fondo asola e perla e in quattro e quattr’otto ha finito.

Ricordo solo, riconoscendo le perline della foto, che ne avevo usate di piuttosto grosse: almeno 8/0, se non ancora maggiori, ma a quei tempi – sembrano lontanissimi, eppure a luglio saranno passati due anni  – non mi soffermavo tanto sulle misure, ammesso che le conoscessi. Con il senno di poi posso aggiungere che il lavoro è davvero facile, rapido  e alla portata di chi è alle prime armi.

Aggiungo che chi volesse le spiegazioni in italiano può contattarmi tranquillamente: gliele fornirò via e-mail.

Alla prossima. T