Pendente embroidery

Standard

L’avevo in testa da tanto tempo e alla fine ce l’ho fatta. Mi ha sempre stuzzicato l’idea di incastonare delle monete, un po’ perchè sono diverse dal solito e un po’ perchè ne posseggo parecchie e mi piacerebbe tirarle fuori dalle scatole in cui giacciono da decenni. Almeno che prendano aria!

Inizialmente ero partita con l’incastonatura a peyote, ma non era  facilissimo determinare il numero di perline iniziali e quindi mi ero arenata. Con l’embroidery invece tutto è più facile e il risultato quasi garantito.

 

  pendente embroidery

 

Veniamo a qualche spiegazione. Innanzi tutto la tecnica embroidery, cioè il ricamo con le perline, si trova spiegata in molti tutorial: c’è l’imbarazzo della scelta. In secondo luogo è proprio vero che, dopo uno o due esperimenti di prova, ci si sente liberi di creare con la propria testa, anche perchè è facile correggere (cioè tornare indietro), gli accostamenti sono più belli una volta inseriti di quanto ci si immaginasse guardando le perline in mano, i pasticci restano nascosti sul retro del lavoro: insomma una tecnica davvero piacevole, veloce e ricca di soddisfazioni.

Nel mio caso ho contornato la moneta (cipriota), dopo averla incollata su feltro (ho usato la colla Hasulith), con due giri di rocailles non troppo regolari di un colore grigio metallizzato, poi con un giro di perline bianche .

Ho poi ritagliato il feltro, preparato un analogo dischetto di finta alcantara (o qualunque altro tessuto che non sfilacci e sto pensando anche alla similpelle), incollato di nuovo. Ultimo problemino, ma tutto sommato superato senza grossi problemi era la rifinitura sullo spessore del bordo, ma anche qui, mediando tra più tutorial, ho trovato una strada personale che mi accontenta ed ho utilizzato sempre le roc metallizzate. 

Siccome non sono molto brava con ago e filo usati nel modo classico, alcuni punti sul retro non erano proprio perfetti e tutti uguali: ho rimediato incollando ancora sul bordo retrostante  una sottilissima-sottilissima catenella che ha coperto le imperfezioni.

Alla prossima. T

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...