Ciondolo a peyote

Standard

ciondolo peyote

Incorniciare il vuoto. Non è male come concetto, un po’ metafisico.

Tenevo da parte dei grossi anelli di almeno 4 cm di diametro e poi da qualche parte ho visto che bastava una semplice lavorazione al peyote per farli diventare dei ciondoli niente male.  Devo ammettere che a me le lavorazioni di questo tipo restano leggermente svolazzanti, per niente piatte. Non so se si tratti del tipo di filo o della misura delle perline. Ironia della sorte in questo caso – una volta tanto – non erano richieste delle perline regolari, anzi, in modo da scegliere quelle che meglio si adattavano agli spazi: io invece ho voluto usare le Toho, 8/0 quelle più vicini al bordo metallico, 11/0 quelle centrali e 15/0 le più esterne con un  risultato, ripeto, ondulato. Non che mi dispiaccia: attaccato ad una collanina sottile il ciondolo fa,o meglio farà, la sua bella figura, risaltando sulla pelle. Il vuoto per vedere l’abbronzatura sotto c’è.

P.S. Lu, è abbastanza grande la foto?

Una risposta »

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...